UNIV TS - DIA - Laboratorio prof.Grassi

Traiettoria di sviluppo tecnologico SmartHealth: 
Terapia Innovativa

Il principale interesse di ricerca del gruppo è centrato sulla selezione, caratterizzazione ed il rilascio di molecole terapeutiche principalmente nel campo delle patologie tumorali. Tra le molecole terapeutiche, il gruppo ha studiato i farmaci a base di acidi nucleici (NABDs) e farmaci approvati dalla FDA.

I NABDs, come siRNA e miRNA, sono stati studiati come possibili molecole terapeutiche in diversi forme di tumori umani con particolare interesse per il carcinoma epatocellulare (HCC). In questo caso, sono stati sviluppati con successo NABDs indirizzati contro il fattore di trascrizione E2F1, ciclina E, il fattore di risposta al siero (SRF) ed il fattore di allungamento 1A. Inoltre, sono stati sviluppati sistemi polimerici per il rilascio specifico a cellule di HCC. Infine i miRNA sono stati studiati come possibili marker tumorali con scopi diagnostici/prognostici.

Per quanto riguarda i farmaci approvati dalla FDA, il gruppo ha studiato diverse molecole anti-tumorali, come doxirubicina, idarubicina, lelanidomide, bortezomib, 5-azacitidina e, molto recentemente, il farmaco anti epatite C sofosbuvir. Adottando tecniche di culture cellulari, modelli animali ed approcci bio-informatici, il gruppo studia l'efficacia di questi farmaci, così come i meccanismi molecolari responsabili della loro azione. Queste indagini consentono anche di capire il ruolo oncogenico di diverse molecole collegate ai farmaci sopracitati. Inoltre, il gruppo ha persone con esperienza nello sviluppo di strumenti matematici per modellare la distribuzione dei farmaci, il meccanismi di azione ed il rilascio da matrici polimeriche. Il potenziale terapeutico e dei meccanismi biologici di azione dei farmaci sopra indicati sono state esplorate in diversi modelli di malattia umane con particolare interesse per l’ HCC.

Più di recente, il gruppo ha iniziato a studiare l'uso della risonanza magnetica nucleare a basso campo (LF-NMR) per monitorare le condizione dei pazienti affetti da infezione polmonare croniche, come i pazienti affetti da Fibrosi Cistica (CF). Il principio di LF-NMR si basa sul fatto che all'interno di un campo magnetico B0 statico, i momenti di dipolo degli idrogeni di acqua non sono allineati nella direzione del campo, ma i loro assi assumono un movimento di precessione intorno alla direzione B0. Abbiamo evidenze che LF-NMR sia in grado di rilevare efficacemente i componenti patologici (come proteine, alginati, ecc.) nell'espettorato di pazienti CF la cui quantità è proporzionale alla gravità della malattia polmonare. È importante sottolineare che i dati LF-NMR correlano con i livelli di marcatori di infiammazione sistemica e con FEV1, lo strumento di monitoraggio più utilizzato per il polmone. La novità del nostro approccio si basa sul fatto che, a nostra conoscenza, questa è la prima dimostrazione della possibilità di utilizzare LF-NMR per monitorare l’espettorato di pazienti affetti da CF in modo da ottenere informazioni utili per i medici (in brevettazione).

Progetti del Gruppo di Ricerca

ATeNA
Durata del progetto: 
21 mesi
Partneriato: 
Università di Trieste, Università di Udine, CRO Aviano, Burlo Garofalo, azienda Nealys, azienda ABANALITICA, CBM
BIOFLUO
Durata del progetto: 
12 mesi
Partneriato: 
Partneriato: Università di Trieste, azienda Nealys, CBM

Attenzione

Per visualizzare i contatti devi autenticarti

Vai alla pagina di login

Non sei registrato?

Nuova registrazione

Strada di fiume 447, Ospedale di Cattinara, Edificio anatomia Patologiuca, piano 0, lab Medicina Interna

Idee progettuali - Competenze - Servizi di supporto

Attenzione

Per visualizzare questo contenuto devi autenticarti

Vai alla pagina di login

Non sei registrato?

Nuova registrazione

  • ministero dell'istruzione dell'universita e della ricerca
  • regione fvg
  • Area Science Park
  • ProESOF 2020